Home / News / Dettaglio


FIBA - Baumann riflette su 20 anni trascorsi come Segretario Generale FIBA

FIBA - Baumann riflette su 20 anni trascorsi come Segretario Generale FIBA



PARQUET SPORTIVI e non solo, il nostro sito riporta notizie internazionali ed eventi del mondo dello sport.
Patrick Baumann ha sempre apprezzato il lavoro svolto dalla Seicom in questi anni. In occasione delle Olimpiadi di Atene nel 2004 fece una nota ufficiale per esprimere il suo ringraziamento alla Seicom che forni il PARQUET SMONTABILE per la finale olimpica. la sua nota di ringraziamento e ancor oggi riportata sui nostri cataloghi e ne andiamo molto orgogliosi.
SEICOM è partner della FIBA dal 1996.

MIES ( FIBA ) - Nel 2014 , il Comitato FIBA Segretario Generale ed internazionale olimpico ( CIO ) il nostro amico Patrick Baumann festeggia 20 anni presso FIBA .

Per l'occasione , il signor Baumann ha preso tempo per rispondere alle domande di un'intervista in due parti in profondità .

In questa prima parte , ricorda il suo arrivo a FIBA , condivide le lezioni apprese dalla FIBA segretario generale emerito Borislav Stankovic , confronta e contrappone FIBA come lo è oggi a quello che era nel 1994 e parla di giocoleria due carriere .

Assicuratevi di controllare la seconda parte dell'intervista il Venerdì .

FIBA.com : è arrivato al FIBA nell'aprile 1994 Riesci a ripensare a quel tempo e quali sono le vostre prime impressioni erano di FIBA . ?
Baumann : ho dovuto attraversare un lungo corridoio per arrivare alla mia camera intervista e sembrava più come essere in un ospedale. E più si è giunti alla fine di quel corridoio , il più nebbia che c'era. ( Ex FIBA Segretario Generale e attuale Segretario Generale emerito ) Borislav Stankovic fumava un sigaro quel giorno ed era una sensazione molto speciale . Ero un arbitro e Borislav Stankovic è stato per me " il nome " sulla prima pagina del libro di regole , che ovviamente si doveva conoscere a memoria se si vuole essere nel gioco . E tutte le storie che aveva sentito parlare di Mr Stankovic e all'improvviso lui era così vicino , proprio nella stanza accanto a quella in cui ho avuto la mia intervista . FIBA era come qualcosa nella luna , non qualcosa che si può toccare e potrebbe davvero essere una parte di . Quindi era una sorta di un po'di una passeggiata da sogno in quel lungo corridoio per arrivare a quella stanza , penso che mi sono sentito di peggio che andare agli esami all'università . Naturalmente ho dovuto imparare molto in poche settimane circa FIBA . Era qualcosa irreale ma anche molto eccitante allo stesso tempo .

FIBA.com : è riuscito Borislav Stankovic come FIBA Segretario Generale nel gennaio 2003 Si può parlare di quei nove anni che a quel punto ?
Baumann : Tutte le persone alla FIBA erano molto esperti nelle loro materie . Avevano un'esperienza che era chilometri dal mio, proveniente da un piccolo paese come la Svizzera di basket , anche se sono cresciuto maggior parte del mio tempo in Italia e che '' s dove ho ottenuto un po ' della mia cultura di basket . Tuttavia , i miei nuovi colleghi erano molto cordiale , mi hanno accettato subito , così ho avuto un bel bel tempo imparando molto ad un ritmo molto veloce . Ho avuto la possibilità di essere molto vicino con il signor Stankovic e vedere come lavora e come pensava . Verso la fine di quei nove anni, la situazione è un po 'più complicato . Signor Stankovic aveva i suoi problemi familiari da risolvere , quando , purtroppo , la moglie morì . Allo stesso tempo , abbiamo affrontato la questione con il EuroLeague ei club allontanandosi . Ma ancora , il mondo del basket era così grande che questi momenti in Europa sembrava solo una parte di un grande mondo . In ogni famiglia , non tutto va sempre bene , ma la gran parte della famiglia è in crescita e affamato di più la crescita del basket . Era sempre un'esperienza molto interessante di viaggiare in altri continenti con il signor Stankovic e vedere come è stato accolto , e come le persone trattate vicenda con amicizia e rispetto . Quei nove anni davvero significava molto per me .

FIBA.com : Quali sono gli insegnamenti essenziali che hai imparato dell'on Stankovic ed altri che hanno dedicato la maggior parte della loro vita alla FIBA e alla crescente basket?
Baumann : Bisogna rispettare la storia al fine di preparare per il futuro; mai deviare dai valori che hanno reso FIBA e il gioco il modo in cui siamo ora . Ha mantenuto l'autorità costantemente nelle sue mani , ma è stato molto aperto a delegare le responsabilità , molto più di quanto si poteva immaginare . È possibile '' t fare tutto da solo . Inoltre , ogni giorno , ci sarebbe stata una lezione di storia nel suo ufficio intorno 05:00 . Quei momenti sono stati preziosi . A volte ti sei sentito andare così veloce , ma era anche molto importante capire che non si possono fare le cose troppo in fretta in una organizzazione che aveva 70 anni e grande come FIBA . Un'altra importante lezione è che il mondo va avanti , sì, ma ogni regione ad un ritmo diverso . Quando si è responsabili di qualcosa in tutto il mondo , è necessario fare in modo che tutti possano seguire voi e non solo il più forte e si lascia alle spalle il più debole o meno sviluppata. Infine, signor Stankovic sempre detto che squadra sa di sport e non ci deve essere un piacere di stare insieme per realizzare grandi cose .

FIBA.com : Che cosa distingue a voi come il più grande miglioramento / differenza tra FIBA come lo era nel 1994 quando è arrivato e ora , 20 anni dopo ?
Baumann :Tra allora e adesso , abbiamo raccolto i benefici della esplosione della popolarità del gioco dopo il 1992 Così si va in giro per il mondo e la pallacanestro è uno sport che tutti conoscono , tutti capiscono . Anche i più piccoli hanno il Dream Team in mente e sapere che qualcosa di grosso è cambiato a Barcellona e sono stati in grado di vedere che durante questi anni. I nuovi paesi sono diventati membri della FIBA e voleva di più aiuto per sviluppare il basket , e naturalmente la NBA in rapida crescita in tutto il mondo in popolarità . Oggi stiamo godendo uno stato grande tra gli sport olimpici grazie a quei momenti . Dal punto di vista FIBA, ci siamo trasferiti lontano da come '' s stato eseguito in passato , da persone che hanno curato ed erano molto passionale ad oggi stessa struttura che ora possono accompagnare i volontari appassionati .

FIBA.com : Che cosa si vede come i contributi più importanti che '' sono già pervenute al FIBA ?
Baumann : non sono sicuro . I tempi attuali non sono paragonabili a quello che è stato fatto prima . Il primo Segretario Generale ( Dr R William Jones ) ha creato FIBA . Il secondo ha portato la NBA nella famiglia di basket ed è cresciuto il basket in tutto il mondo . Ho la possibilità di essere al timone della federazione a causa di ciò che quei due signori e molti altri hanno fatto . Quelle erano le decisioni innovative e noi siamo qui se hanno fatto quello che hanno fatto allora.

E' ve stato in grado di organizzare la nostra federazione in un modo che possiamo crescere in modo sostenibile nel futuro . Penso che sia probabilmente il più grande contributo che avrei potuto dare e cercare di perpetrare lo spirito e valori che quei signori hanno dato al gioco del basket e di FIBA . Tutte le altre cose potrebbero essere importanti , sia esso il lancio del 3x3 più recente , o la costruzione della Casa della pallacanestro , ma sono conseguenze del fatto che siamo stati in grado di organizzare noi stessi con più risorse e mezzi . L'idea di avere la nostra sede risale al 1968 . Sig Stankovic mai piaciuto e non lo ha fatto . Ma aveva un tesoriere ( FIBA Tesoriere Manfred Ströher ) che era molto persistente e perseguito questo obiettivo fino a quando finalmente abbiamo trovato il posto . Dire che che arriva per me è un po 'troppo . C'è un consiglio che prende le decisioni e ancora oggi , ci scambiamo con l'onorevole Stankovic . C'è molto discusso con lui su base permanente e con il presidente Yvan Mainini su dove andiamo e credo che questo rapporto che mi diverto con loro , è più prezioso di ogni altra cosa . Quella combinazione di relazioni che fa in modo che possiamo sediamo in questo nuovo edificio avente una Casa tale impressionante di Basket, un 3X3 che è in esecuzione , un nuovo sistema di concorrenza e di una nuova governance che abbiamo appena approvato e che è solo una parte di un lavoro di squadra . E '' s bello essere il capitano , ma senza la squadra si può fare molto .

FIBA.com : Così come voce FIBA , hai anche lavorato a lungo per il Comitato Olimpico Internazionale ( CIO) da quando è diventato membro nel 2007 Si può parlare di coincidenza di queste due carriere?
Baumann : Presi un bel tributo in termini di tempo e disponibilità su FIBA ma è stata la decisione FIBA il desiderio del signor Stankovic , che era un membro del CIO che dovrei essere quello che rappresenta FIBA , se il CIO lo desidera . Ho trovato il pieno sostegno da parte dei membri del Consiglio FIBA , compreso il Presidente , che avrebbe potuto avere le proprie ambizioni di essere membro del CIO .Sono estremamente onorato per la fiducia e la fiducia che mi hanno dato . Essere un membro del CIO significa tempo in altre attività di investimento all'interno del movimento olimpico . La chiave è avere buoni rapporti all'interno del movimento olimpico . Noi abbiamo le nostre ambizioni come avere 16 squadre e di includere 3x3 alle Olimpiadi . Ma è importante assicurarsi che i Giochi Olimpici rimanere lassù forte , che il CIO è una forte entità perché aiuta anche FIBA per preservare la sua autonomia e indipendenza . Questo è il lavoro che devi fare mano nella mano tra il movimento olimpico e le federazioni internazionali . Da questo punto di vista , anche se forse esso un po 'pesante in termini di tempo, un tema estremamente importante per la FIBA .

FIBA.com : Quali sono i migliori e peggiori momenti che avete assistito nel vostro tempo alla FIBA fino ad oggi?
Baumann : Mi piace pensare più dei buoni momenti , piuttosto che i momenti brutti ma non c'è modo di scuotere la tristezza per la scomparsa nel giugno dello scorso anno del nostro amico Olafur Rafnsson . Penso che molto spesso di lui e della famiglia che ha lasciato . Su una nota positiva , sono stato testimone di momenti molto speciali nel corso degli ultimi 20 anni . Mi ricordo come se fosse ieri il momento in cui il Consiglio Centrale ha deciso di nominare me come Segretario Generale della FIBA su proposta di Stankovic nel 2002 a Indianapolis . Se dovessi pensare a momenti speciali sui tribunali , la finale ( USA - Russia ), della FIBA World Championship 1998 per le donne in Germania e gli uomini della finale ( USA - Spagna) alle Olimpiadi di Pechino 2008 sono stati due incredibili momenti di grande basket che ho avuto il privilegio di assistere in prima persona . Senza dubbio , però , il recente Congresso straordinario a Istanbul avrà anche un posto nella mia mente per molti anni a venire .

Fonte: FIBA.com